SCENARIO-G20, ci saranno progressi a Seul su valute e commercio?

lunedì 8 novembre 2010 09:14
 

SEUL, 8 novembre (Reuters) - Le tensioni sul forex, gli equilibri economici globali e la politica aggressiva degli Usa sul fronte dell'allentamento monetario formano un infausto sfondo per il summit dell'11 e 12 novembre dei paesi del G20 a Seul.

Di seguito una 'roadmap' che il G20 potrebbe seguire per cercare di portare l'economia mondiale su posizioni più solide e abbattere il rischio di proliferazione di dispute valutarie e commerciali.

IL MEETING DI SEUL SARA' CONSIDERATO UN SUCCESSO?

Probabilità: elevata.

Le tensioni valutarie e commerciali sono reali.

Tuttavia i leader dei 20 maggiori paesi hanno due importanti accordi in tasca che appoggeranno e mostreranno come prova che stanno rendendo il mondo più sano dopo la crisi finanziaria del 2008 che ha portato l'economia mondiale sull'orlo del collasso.

In primo luogo le authority hanno raggiunto un accordo su un pacchetto di misure che si tradurranno in requisiti patrimoniali più severi per le banche e che potrebbe allontanare il pericolo di grossi shock senza la necessità di ricorrere all'aiuto dei contribuenti.

Il G20 approverà anche una serie di opzioni su come assicurare che il fallimento di una grande banca non metta in ginocchio l'intero sistema finanziario.   Continua...