21 ottobre 2010 / 05:40 / 7 anni fa

MONETARIO - Cosa succede oggi giovedì 21 ottobre

* Si aprono in Corea i lavori del G20 finanziario con la riunione dei viceministri finanziari e dei numeri due delle banche centrali delle prime venti economie mondiali. Intervenuto ieri da Seoul in qualità di presidente del Financial Stability Board, organismo incaricato dal G20 di proporre misure che riducano i rischi per le grandi banche - le cosiddette 'too big to fail' - Mario Draghi ha spiegato che l'Fsb non si finalizzerà alcuna proposta finché le singole autorità nazionali non avrenno concordato le modalità di fallimento per gli istituti di credito di importanza sistemica

In sede G20, ha detto sempre ieri il governatore Bankitalia, verrà inoltre chiesto di eliminare, ove possibile, il requisito dell'approvazione di istituzioni o strumenti finanziari da parte di un'agenzia di rating.

* Intanto, in vista dell'apertuta dei lavori del G20, il segretario al Tesoro Usa Geithner ha affermato in un'intervista al Wall Street Journal di non vedere ragioni per un ulteriore deprezzamento del dollaro rispetto a euro e yen, aggiungendo che non c'è alcuna politica deliberata da parte degli Stati Uniti per la svalutazione del biglietto verde. Le principali divise sono in questo momento "grosso modo allineate" ha detto Geithner.

* Crescita modesta nelle ultime settimane per gli Stati Uniti. Lo scrive la Federal Reserve nel suo Beige Book di ottobre, di fatto confermando l'analisi già espressa il mese scorso quandi parlava di "diffuso rallentamento" per la prima economia mondiale. La Fed spiega che le imprese americane faticano ad alzare i prezzi e parallelamente ad assumere forza lavoro e a investire.

* Crescita in rallentamento e inflazione in salita per la Cina. Sono i due dati principali di in una mattinata ricca di indicazioni per il paese, da cui emerge un'economia forte ma lontana da ogni ipotesi di surriscaldamento, tanto da far ritenere, dopo il rialzo a sorpresa dei tassi di questa settimana, che per ora altri interventi in quesa direzione non ce ne saranno. Il Pil del terzo trimestre ha mostrato una crescita del 9,6% tendenziale, contro il +10,3% dei tre mesi precedenti. Il dato è comunque leggermente sopra le attese, fissate a +9,5%. L'indice Cpi cinese di settembre cresce invece del 3,6%, in linea con le attese, contro un'inflazione del 3,5% in agosto. Tra gli altri dati la propduzione industriale, sempre di settembre, in rallentamento, con una crescita del 13,3%, sotto le sttese di un +13,6%.

* Sul fronte macro, l'appuntamento chiave in Europa sono le stime 'flash' sulla performance di ottobre del settore manifattura e servizi per la zona euro, preceduta da Francia e Germania, mentre dagli Stati Uniti sono in arrivo le consuete richieste di sussidi e l'indice della Fed di Philadelphia.

* Il Tesoro italiano annuncia quantitativi per l'asta di Bot e Ctz di martedì prossimo, e per quella di Btpei indicizzati del giorno successivo. In arrivo anche la comunicazione sulle tipologie di titoli a medio-lungo termine in asta il 28 ottobre. Per quest'ultima i quantitativi verranno annunciati lunedì prossimo. Giornata d'aste invece per la Francia, che colloca tra 7,5 e 8,5 miliardi di Btan sulle scandeze settembre 2012, luglio 2013 e luglio 2015. In asta anche 1,5-2 miliardi di Oat luglio 2019, luglio 2022 e luglio 2023 2,1%. Dalla Spagna in arrivo poi titoli a luglio 2025.

* Greggio in calo questa mattina, su una combinanzione di fattori. Da una parte il dato sulla crescita cinese in rallentamento. Dall'altra l'apprezzamento del dollaro a seguito dei commenti di Geithner sul mercato valutario.

Alle 7,00 itlaiane il future Nymex CLc1 tratta a 81,92 dollari il barile (-0,62), mentre il Brent LCOc1 a 83,09 (-0,51).

* Treasuries poco variati nelle contrattazioni asiatiche. Il mercato cerca di capire quali potrebbero essere le caratteristiche dell'intervento di quantitative easing che la Fed annuncerà probabilmente il mese prossimo. Mentre sembra piuttosto contenuta la reazione dei governativi Usa alla breve risalita del dollaro seguita alle parole di Geithner.

Il benchmark decennale US10YT=RR sale di 1/32, rendimento al 2,481%.

DATI MACROECONOMICI

FRANCIA

* Fiducia imprese ottobre (8,45) - attesa 98,0

* Stima flash Pmi manifatturiero ottobre (8,58) - attesa 55,3

* Stima flash Pmi servizi ottobre (8,58) - attesa 57,5

* Stima flash Pmi composito ottobre (8,58)

GERMANIA

* Stima flash Pmi manifatturiero ottobre (9,28) - attesa 54,6

* Stima flash Pmi servizi ottobre (9,28) - attesa 54,8

* Stima flash Pmi composito ottobre (9,28)

GRAN BRETAGNA

* Vendite al dettaglio settembre (10,30) - attesa 0,4% m/m; 1,0% a/a

ZONA EURO

* Pmi manifatturiero stima flash ottobre (9,58) - attesa 53,2

* Pmi servizi stima flash ottobre (9,58) - attesa 53,7

* Pmi composito stima flash ottobre (9,58) - attesa 53,6

* Fiducia consumatori ottobre (16,00)

* Eurostat, revisione deficit a debito 2009

USA

* Richieste settimanali sussidi di disoccupazione (14,30) -. attesa 455.000

* Leading indicators settembre (16,00) - attesa 0,3%

* Indice Fed Filadelfia ottobre (14,00) - attesa 2,0%

ASTE TITOLI DI STATO ITALIA

* Tesoro annuncia quantitativi Bot e Ctz in asta martedì 26 ottobre, Btpei in asta 27 ottbre e tipologia titoli medio-lungo termine collocamento 28 ottobre

FRANCIA

* Tesoro offre 7,5-8,5 miliardi Btan settembre 2012 0,75%, luglio 2013 e luglio 2015 2,0%. In asta anche 1,5-2 miliardi di Oat luglio 2019 1,3%, luglio 2022 1,1% e luglio 2023 2,1%

GRAN BRETAGNA

* Tesoro offre 3 miliardi sterline Gilt 2020 3,75%

SPAGNA

* Tesoro offre titoli luglio 2025 4,65%

USA

* Dipartimento al Tesoro annuncia aste Tips 5 anni, titoli di Stato a due, cinque e sette anni (17,00)

BANCHE CENTRALI

USA

* A St. Louis intervento Bullard, Fed (16,00)

ZONA EURO

* Riunione consiglio Bce, nessuna decisione tassi

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below