Zona euro, ordini industriali luglio -2,4% su mese, sotto attese

mercoledì 22 settembre 2010 12:16
 

BRUXELLES, 22 settembre (Reuters) - I nuovi ordini industriali della zona euro a luglio sono scesi su base mensile oltre due volte le attese, appesantiti soprattutto da un crollo della domanda di beni capitali e di consumo durevoli.

L'ufficio europeo di statistica Eurostat ha comunicato un calo del 2,4% degli ordini rispetto a giugno, per una crescita tendenziale dell'11,2%.

Gli economisti interpellati da Reuters avevano previsto una flessione mensile dell'1,1% e una crescita annuale del 16,3%.

Escludendo gli ordini volatili di navi, aerei e treni, tuttavia, il calo degli ordini a luglio è stato contenuto allo 0,6% su mese, per un aumento annuo del 13,6%.

Gli ordini di beni capitali sono scesi del 5,1% su mese e la domanda di beni di consumo durevoli è calata del 3,2%.

I nuovi ordini industriali sono un indicatore delle tendenze dell'attività economica in quanto si traducono in produzione nei mesi successivi.