SINTESI-Crescita fiacca,serve manovra per rilancio-Confesercenti

venerdì 10 settembre 2010 13:39
 

(unifica pezzi precedenti, aggiunge dichiarazioni, contesto)

di Paolo Biondi

SAN MARTINO IN CAMPO, Perugia, 10 settembre (Reuters) - La crescita prosegue fiacca ed a fine anno si assiterà ad una "frenatina" con un Pil nel 2011 visto a +0,9% dal +1% previsto per quest'anno. Serve quindi una ulteriore manovra correttiva per reperire risorse da investire a sostegno della crescita.

Questo il messaggio lanciato da Marco Venturi, presidente della Confesercenti, nel corso della conferenza stampa di presentazione del Meeting annuale dell'organizzazione che riunisce oltre 352.000 piccoli e medi imprenditori italiani, divisi in 70 organizzazioni di settore.

Venturi ha chiesto inoltre a governo e mondo politico di uscire dall'attuale clima rissoso; nominare subito il ministro dello Sviluppo economico; non affidarsi solo alle speranze del traino del ciclo internazionale per uscire dalla crisi.

QUADRO MACRO REF: CRESCE DISOCCUPAZIONE, DEFICIT 2012 A 4,5

Nella conferenza è stato presentato il nuovo quadro macro del Ref per l'Italia: l'istituto, unico in Italia, conferma la sua previsione di una frenata della crescita nel 2011 rispetto all'1% del 2011. In aumento la disoccupazione che passa nel 2011 all'8,8% dall'8,7% del 2010 e, causa la manovra recessiva varata dal governo nella scorsa primavera, il deficit/Pil nel 2012 è visto (al contrario del governo che nella Ruef lo prevede sotto la soglia del 3%, al 2,7) "sopra il 4,5%".   Continua...