Bce, salari flessibili per aumentare competitività - Bollettino

giovedì 9 settembre 2010 12:28
 

ROMA, 9 settembre (Reuters) - La Bce sollecita i paesi europei che hanno perso competitività ad adottare riforme che garantiscano un adeguamento flessibile delle retribuzioni alle condizioni macroeconomiche e aumentino la produttività del lavoro.

"Le misure dovrebbero assicurare che il processo di contrattazione dei salari ne consenta il flessibile e appropriato adeguamento alle condizioni di disoccupazione e alle perdite di competitività", si legge nell'ultimo Bollettino.

"Riforme tese a potenziare la crescita della produttività stimolerebbero ulteriormente il processo di aggiustamento di tali economie".

Questo tipo di interventi, continuano gli economisti della Bce, "risultano particolarmente necessarie nei paesi che in passato hanno subito una perdita di competitività o che al momento soffrono di disavanzi di bilancio e disavanzi esterni elevati".

Nei giorni scorsi il governatore di Bankitalia e presidente del Financial Stability Board, Mario Draghi, aveva invitato l'Italia a seguire le orme della Germania, indicata come modello da imitare per la sua politica di moderazione e flessibilità salariale.

Un invito sul quale ha ironizzato il ministro dell'Economia, Giulio Tremonti, che al Workshop Ambrosetti ha detto: "Dire che bisogna fare come la Germania mi sembra roba da bambini".