Italia, Confcommercio vede Pil 2010 a +0,7%, 2011 a +1%

lunedì 23 agosto 2010 10:20
 

ROMA, 23 agosto (Reuters) - Il Pil italiano crescerà dello 0,7% quest'anno e dell'1% nel 2011 secondo la previsione dell'ufficio studi di Confcommercio.

Negli ultimi anni, secondo la nota dell'associazione dei commercianti, è cresciuto il contributo alla ricchezza nazionale dato dall'area del centro del Paese mentre resta il divario tra nord e sud.

E' cresciuta "la ricchezza prodotta dalle regioni del Centro Italia con una quota, rispetto al totale nazionale, che passa dal 21% del 1995 al 21,6% del 2007 e con una previsione al 2011 pari al 22,1%", si legge nella nota.

"Nello stesso periodo, a dinamiche sostanzialmente stabili sia del Mezzogiorno che del Nord-Est, si accompagna una riduzione della quota di Pil proveniente dal Nord-Ovest che passa dal 32,7% del 1995 al 31,6% previsto per il 2011; un calo complessivo dell'1,1%, dunque, che corrisponde esattamente a quanto "guadagnato" dal Centro".