Usa, imprevisto calo ordini beni durevoli giugno

mercoledì 28 luglio 2010 14:53
 

(versione italiana dopo tabella in lingua inglese)

WASHINGTON, 28 luglio (Reuters) - I nuovi ordini di beni durevoli prodotti negli Stati Uniti mostrano a giugno il secondo imprevisto mese di contrazione, accusando la peggiore flessione da agosto dell'anno scorso a ulteriore riprova di un rallentamento della crescita Usa nel secondo trimeste.

I dati a cura del dipartimento al Commercio evidenziano una flessione di 1,0% dopo il -0,8% rivisto di maggio.

La mediana degli analisti interpellati da Reuters ipotizzava invece un incremento della stessa entità (1,0%) rispetto al -0,6% della prima lettura di maggio.

Buona parte del miglioramento previsto dagli economisti si basava sui 49 ordinativi di aerei civili ricevuti da Boeing (BA.N: Quotazione) il mese scorso rispetto ai soli 5 di maggio.

Gli ordini del settore aeronautico al netto della difesa mostrano invece a giugno un crollo di 25,6% dopo il -30,2% di maggio.

A deprimere l'indice generale concorre anche il comparto computer ed elettronica, con la maggior flessione da ottobre dell'anno scorso.

Gli ordini di beni durevoli sono considerati un fedele anticipatore per l'andamento del settore manifatturiero.

E' in questo momento la manifattura a fare da traino alla ripresa dell'economia Usa, reduce dalla peggiore recessione dagli anni '30.