Usa, prezzi case +0,4% in aprile, ma manca ripresa sostenuta-S&P

martedì 29 giugno 2010 15:30
 

NEW YORK, 29 giugno (Reuters) - Rialzo inatteso per i prezzi delle abitazioni monofamiliari negli Usa in aprile, sostenuto dalla recente corsa agli acquisti prima del termine dei crediti fiscali. Ma, come emerge dall'indice S&P/Case Shiller, una vera e propria ripresa del mercato deve ancora concretizzarsi.

"I dati su scorte e pignoramenti non hanno ancora mostrato alcun segnale di miglioramento" afferma in un comunicato David Blitzer, presidente del comitato indici di S&P. "Bisognerà probabilmente attendere l'anno prossimo per vedere un contributo consistente dell'immobiliare alla crescita economica".

L'indic S&P composito dei prezzi delle case nelle 20 aree metropolitane degli Usa, aggiustato per la stagionalità, è salito in aprile dello 0,4% dopo il calo (dato rivisto) dello 0,2% di marzo. Le attese, elaborate da Reuters, erano per un indice in discesa dello 0,1%.

L'indice non aggiustato ha mostrato in aprile un incremento dello 0,8%, dopo il -0,5% di marzo e contro attese per un +0,2%.

Rispetto all'annno precendete l'indice delle 20 aree metropolitane è salito in aprile del 3,8%, oltre le attese.

Dopo il 30 aprile scorso, data in cui terminavano i crediti fiscali fino a 8.000 dollari sulla compravendita di abitazioni, le vendite di case negli Usa sono diminuite marcatamente.