Libertà imprese, legge a Cdm entro metà luglio - Berlusconi

giovedì 24 giugno 2010 11:55
 

ROMA, 24 giugno (Reuters) - Silvio Berlusconi conta di portare entro la metà di luglio in Consiglio dei ministri il disegno di legge che dovrà aumentare la libera iniziativa delle imprese.

Il presidente del Consiglio parla in un messaggio pubblicato sul sito www.forzasilvio.it e definisce la proposta "una vera rivoluzione liberale".

"Intendo portare questo ddl al Consiglio dei ministri entro la metà di luglio. È una vera rivoluzione liberale che dobbiamo assolutamente realizzare", dice Berlusconi

"Spero che questo nostro ddl possa trovare positiva accoglienza da parte di tutte le nostre forze politiche e sociali. Confermo la nostra disponibilità a raccogliere suggerimenti", aggiunge Berlusconi.

La nuova legge prevede che non serviranno più licenze o permessi per avviare un'attività ma una semplice comunicazione di inizio attività, dice il Capo del governo .

"Il mancato rispetto dei tempi da parte delle amministrazioni, in tempo di difficoltà economica è un vero e proprio delitto. Vogliamo che si possa realizzare in tempi ridotti la vera libertà di impresa", aggiunge Berlusconi.