Francia,Pmi composito giugno a 60,1,cala manifattura-stima flash

mercoledì 23 giugno 2010 09:34
 

PARIGI, 23 giugno (Reuters) - Continua a rafforzarsi in giugno la ripresa del settore privato francese, un segnale incoraggiante per il paese, in chiave pil del secondo trimestre.

Lo indica la stima flash del sondaggio Markit/Cdaf sui direttori d'acquisto.

Ma i dati fanno intravedere una minore brillantezza del comparto industriale, che suggerisce rischi legati al quadro di crescita del paese, per di più in una fase complicata dagli sforzi di risanamento delle finanze pubbliche.

L'indice Pmi composito, nella stima preliminare di giugno, è rimasto stabile a 60,1 punti, livello che indica il tasso di espansione più sostenuto dallo scorso novembre.

Da rilevare il terzo rialzo consecutivo nel tasso di crescita del settore servizi, il cui indice ha raggiunto i 61,6 punti, il massimo da quasi quattro anni, dai 61,4 di maggio e contro attese per un calo a 60 punti.

Il Pmi manifatturiero ha tuttavia mostrato un calo, il secondo consecutivo, a 54,9 punti, dai 55,8 di maggio (le attese erano a 55,0 punti), a seguito del rallentamento della crescita degli ordinativi e della produzione: un segnale di una domanda che sta iniziando a indebolirsi.