Crisi, ripresa in Italia c'è, no catastrofismo stampa-Berlusconi

mercoledì 16 giugno 2010 12:47
 

ROMA, 16 giugno (Reuters) - La ripresa c'è e l'Italia ha cominciato il 2010 meglio di Francia e Germania come mostrano i dati su produzione e consumi. Ne è convinto il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi che lamenta il "catastrofismo" di certa stampa e parla di "fattore psicologico" della crisi.

"Sono convinto che la ripresa esiste e si basa soprattutto sul fattore psicologico. La gente non deve farsi prendere dal catastrofismo che purtroppo certi giornali diffondono a piene mani. Credo che siamo nella direzione giusta", ha detto Berlusconi alla Confcommercio.

La manovra, ha aggiunto il premier, "è stata costruita nel "rigore assoluto e tutte le istituzioni europee ci hanno riconosciuto che siamo intervenuti efficacemente nel controllo dei disavanzi". Tornando ai sacrifici chiesti alla pubblica amministrazione il premier ha attaccato i politici 'di professione': "Bisogna togliere dei privilegi assurdi, c'è gente che vive di politica, in Parlamento ma anche nelle province e comuni, occorrerebbe dimezzarla".