Usa, occupazione cresce in maggio, ma dato inferiore attese

venerdì 4 giugno 2010 15:16
 

WASHINGTON, 4 giugno (Reuters) - Cresce in maggio l'occupazione Usa nei settori non agricoli, al ritmo più sostenuto da 10 anni, grazie alle assunzioni pubbliche per il prossimo censimento decennale.

In frenata tuttavia le assunzioni nel settore privato, con aziende che hanno puntato sull'estensione delle ore lavorative piuttosto che sull'entrata di nuovo personale.

Secondo i dati del Dipartimento del Lavoro il numero degli occupati è cresciuto di 431.000 unità il mese scorso, contro le 290.000 di aprile. Ma si contano ben 411.000 assunzioni da parte del governo per lo svogimento delle operazioni del censimento. Si tratta ad ogni modo dell'incremento mensile più ampio dal marzo 2000, e la quinta rilevazione consecutiva in crescita.

"A prima vista sono numeri piuttosto negativi, decisamente sotto le attese. Deludente è stato soprattutto il settore privato. Mentre da una parte abbiamo le assunzioni per il censimento dall'altra c'è un settore privato che non asusme come avevamo sperato" spiega T. J. Marta di Marta on the Markets.

L'impiego del settore privato, considerato un barometro più affidabile della forza del mercato, è cresciuto di sole 41.000 unità, dopo le 218.000 di aprile. È il dato più debole da gennaio.

"Togliamo le assunzioni per il censimento, che non hanno senso, beh, allora il dato è peggiore delle aspettative" commenta Ward McCarthy, economista di Jeffries & CO.

Le previsioni degli economisti, raccolte da Reuters, indicavano un incremento di 513.000 posti di lavoro, di cui 190.000 nel settore privato.

In maggio, tuttavia, la settimana lavorativa media è passata a 34,2 ore, dalle 34,1 di aprile.

Il tasso di disoccupazione Usa scende in maggio al 9,7% dal 9,9%. Le previsioni in questo caso erano fissate al 9,8%.

"Ecco un'altra ragione affichè la Fed non alzi ancora i tassi quest'anno. Il dato è stato decisamente in controtendenza rispetto alla striscia di indicazioni economiche positive arrivate questa settimana", aggiunge Tom Sowanick di Omninvest.