MONETARIO - Cosa succede oggi martedì 25 maggio - ore 7,45

martedì 25 maggio 2010 07:48
 

(aggiunge giudizio Fmi da missione 'Article IV')

* Dovrebbe arrivare dal Consiglio dei ministri del tardo pomeriggio il via libera alla manovra da 24 miliardi di euro che deve mettere al sicuro i conti italiani nel biennio 2011-2012. In mattinata il governo illustrerà i contenuti a enti locali e a parti sociali. Tra i vari provvedimenti, tagli complessivi per oltre 7 miliardi sulle dotazioni a Regioni, province, comuni; la riduzione degli stanziamenti previsti dal patto di stabilità interno agli enti locali per 2 miliardi nel 2011 e per 3,8 miliardi in ciascuno dei due anni successivi. Sforbiciata anche per il fondo sanitario nazionale che viene decurtato per 418 milioni il prossimo anno e per 1,132 miliardi nel 2012. In arrivo anche una massiccia cura dimagrante per le dotazioni dei ministeri, che verranno ridotte dell'8-10%. La misura comprende la riduzione degli stipendi dei manager e il taglio delle spese per studi, consulenze e relazioni pubbliche.

[ID:nLDE64N1KT] [ID:nLDE64N1KB]

Sui quotidiani oggi in edicola Gianni Letta parla di "sacrifici duri, speriamo temporanei" per evitare una crisi simile a quella greca

* La decisione del governo di non rispondere alla crisi con un'ampia politica di stimolo fiscale è stata "appropriata" in considerazione dell'elevato livello del debito. Queste secondo i quotidiani in edicola oggi le principali conclusioni della missione annuale 'Article IV' del Fondo monetario Internazionale. Livello di debito e bassa crescita, sempre secondo il Fondo, lasciano il paese vulnerabile e futuri shock esterni. Compito delle banche il rafforzamento del capitale

* Diversi dati economici di rilievo in giornata. In italia quello Isae sulla fiducia dei consumatori (prevista in calo a 107 punti in maggio dai 107,9 di aprile) e quello sulle vendite al dettaglio di marzo (-0,4% su anno e +0,1% su mese in febbraio). Dalla Gran Bretagna in arrivo la seconda lettura del pil del primo trimestre, che dovrebbe confermare il rallentamento della crescita del paese nella prima frazione dell'anno (previsto un +0,3% congiunturale contro il +0,2% della prima lettura). Negli Usa focus sulla fiducia dei consumatori in maggio (stimato un indicie in salita a 59 punti dai 57,9 del mese scorso) e sulle rilevazioni dei prezzi delle case in marzo.

* Il Tesoro comunica nel pomeriggio a mercati chiusi i quantitativi per le aste di venerdì prossimo, quando verrà collocata la prima tranche del nuovo Btp giungo 2013, insiema alla riapertura del Btp settembre 2020 e del Cct marzo 2017. Secondo le previsioni degli operatori potrebbero essere annunciati fino a 5 miliardi del triennale e a 3 miliardi del decennale. Le aste italiane sono il piatto forte di una settimana che vedrà emissioni complessive a medio-lungo termine per circa 15 miliardi nella zona euro.   Continua...