Grecia, a oggi nessuna evidenza contagio verso eurozona - Fitch

lunedì 3 maggio 2010 17:03
 

MILANO, 3 maggio (Reuters) - L'agenzia di rating Fitch non ritiene al momento paragonabili i profili di rischio della Grecia e degli altri paesi di eurozona.

Lo ha detto il managing director di Fitch Italia, Marco Cecchi de' Rossi, in una tavola rotonda all'Università Bocconi.

"Sono convinto che allo stato attuale della situazione non ci siano paragoni possibili nel profilo di rischio di Grecia, Spagna, Portogallo, Italia, Francia, Germania; sono estremamente diversi", ha spiegato.

Rispetto a un'ipotesi di contagio della crisi finanziaria dalla Grecia verso gli altri paesi di eurozona, Cecchi de' Rossi afferma che: "niente si può escludere in principio ma a oggi questo effetto non è verificato come probabile da parte nostra".

Positivo il commento del numero uno di Fitch Italia rispetto al piano di salvataggio della Grecia appena approvato dall'Ue.

"Il piano è andato nella direzione, che ci aspettavamo, di dare sostegno all'emittente sovrano: La direzione era attesa, il problema era il timing. Difficile giudicare da fuori; certo il tempo è una variabile che conta rispetto ai costi. In questa situazione più tempo passa, più crescono i costi", ha detto.

Quadro stabile per l'Italia, secondo l'agenzia di rating. "Nessun problema in vista per l'Italia, ovviamente continuiamo a monitorare i dati e le informazioni che ci vengono fornite", ha concluso Cecchi de' Rossi.