Usa, crescita trim1 poco sotto attese, bene consumi

venerdì 30 aprile 2010 15:11
 

(versione italiana, segue tabella inglese)

WASHINGTON, 30 aprile (Reuters) - L'economia statunitense ha visto nei primi tre mesi dell'anno un'espansione leggermente inferiore alle attese, parzialmente frenata dalle voci scorte ed export, mentre la buona performance delle spese dei consumatori appare specchio di una ripresa sostenibile.

La prima stima dei dati a cura del dipartimento al Commercio evidenzia per il periodo gennaio-marzo una crescita del prodotto interno lordo pari a 3,2%, terzo trimestre consecutivo di miglioramento della congiuntura dopo la più grave recessione dagli anni '30 a oggi.

Alle 16,35 italiane, annuncia la Casa Bianca, il presidente Barack Obama farà una dichiarazione sull'andamento dell'economia.

Dopo il +5,6% dell'ultimo trimestre 2009, gli analisti interpellati da Reuters scommettevano su una crescita pari a 3,4% su base annualizzata.

Nonostante il rallentamento rispetto ai ritmi di fine 2009, lo spaccato delle voci incassa il giudizio positivo degli economisti grazie all'accelerazione di 3,6% nelle spese dei consumatori, oltre il doppio del +1,6% del quarto trimestre dell'anno scorso e miglior risultato dal primo trimestre 2007.

I consumi privati, che corrispondono a circa 70% dell'intero prodotto, hanno fornito al Pil un contributo positivo pari a 2,55 punti percentuali, record dal quarto trimestre 2006.