15 aprile 2010 / 05:48 / 7 anni fa

RPT-MONETARIO - Cosa succede oggi giovedì 15 aprile

(specifica che Tankan giapponese pubblicato oggi è condotto da Reuters)

* In un clima che resta improntato all'incertezza, in merito ai tempi di richiesta e avvio degli aiuti europei e del Fmi alla Grecia, a Francoforte si riunisce la Commissione Straordinaria del Parlamento europeo sulla crisi finanziaria.

* La Bce pubblica il bollettino mensile di aprile, che normalmente conferma l'impostazione data in occasione dell'ultimo meeting di polica monetaria. La Bce ha ribadito la settimana scorsa, dopo aver tenuto i tassi invariati all'1%, di prevedere una crescita limitata e disomogenea all'interno della zona euro nel 2010. Nel frattempo Francoforte continua a tracciare il percorso di progressiva rimozione degli interventi straordinari sulla liquidità, mentre Trichet ha nuovamente ripetuto di non considerare l'ipotesi di un default greco.

* Ancora aste in agenda nella zona euro, dopo gli oltre 20 miliardi di nuova carta arrivati ieri sul mercato, massimo importo giornaliero da inizio anno. Focus oggi sulle emissioni francesi: fino a 10,3 miliardi di euro di Btan a medio termine e di Oati indicizzati all'inflazione. Fuori da eurozona, asta in Gran Bretagna di Treasury Stock 2042 per 900 milioni sterline, cedola 0,625%.

* Sul fronte macroeconomico si guarderà, in Europa, al dato Istat sulla bilancia commerciale italiana di febbraio (in gennaio deficit pari a 165 milioni) e all'inflazione spagnola di marzo: previsto un indice Cpi in crescita dello 0,7% su mese e dell'1,4% su anno (-0,2% e +0,8% rispettivamente in febbraio). Più ricco il panorama dei dati Usa. Oltre alle nuove richieste di sussidi di disoccupazione (previste in lieve calo la scorsa settimana a 440.000 da 460.000), particolare attenzione andrà alla produzione industriale, per ricavare indicazioni su quanto la ripresa eocnomica americana sia accompagnata da un rafforzamento della base manifatturiera interna. La stima per marzo è di un incremento dela produzione industriale dello 0,7% (+0,1% in febbraio).

* Previsti in giornata numerosi interventi di membri della Fed. Ieri, nella sua testimonianza al Congresso, Bernanke ha ribadito che, nelle attuali condizioni, i tassi Usa resteranno prossimi a zero ancora per un periodo lungo, smentendo di fatto alcune speculazioni su un imminente cambio di linguaggio da parte della banca centrale americana.

* In Cina è arrivato il dato sul Pil del primo trimestre: la crescita è stata dell'11,9% su base annua, poco al di sopra delle stime che indicavano un +11,5%, contro il 10,7% del precedente trimestre. I prezzi al consumo e alla produzione di marzi hanno mostrato una variazione rispettivamente a +2,4% e a +5,9%, mentre la produzione industriale è cresciuta del 18,1%.

* In Giappone pubblicato il rapporto Tankan elaborato da Reuters per aprile che riporta l'uscita dalla sfiducia del settore manifatturiero giapponese. Il dato è risultato infatti pari a zero dal precedente -8. Diffusi inoltre i dati su produzione industriale di febbraio, rivista a -0,6% da -0,9%, e capacità produttiva nello stesso mese, che ha mostrato una variazione nulla.

* Sui buoni dati macro cinesi, il greggio è salito sopra gli 86 dollari al barile sulle piazze asiatiche. A dare tono ai prezzi petroliferi anche il calo delle scorte comunicato ieri da Eia contro stime per un rialzo e a fronte dell'aumento mostrato dai dati Api il giorno prima. Alle 7,30 circa il futures a maggio sul greggio leggero Usa mostra un rialzo di 31 cesntesimi a 86,15 dollari, mentre la stessa scadenza sul Brent sale di 30 centesimi a 86,45 dollari al barile.

* I titoli del Tesoro Usa hanno chiuso in calo ieri dopo che diversi dati macro, come le vendite al dettaglio, hanno indicato una ripresa economica. La prudenza sulle prospettive ha comunque consorso a mentenere limitate le perdite per i titoli di stato, uno dei tradizionali beni rifugio. Il titolo di riferimento a due anni ha chiuso invariato con un tasso a 1,057%, mentre il decennale ha perso 11/32 a 3,863% e il trentennale 25/32 con un rendimento a 4,630%.

DATI MACROECONOMICI

ITALIA

* Istat, commercio estero febbraio (10,00)

SPAGNA

* Prezzi al consumo marzo (9,00)

USA

* Richiesta nuovi sussidi disoccupazione settimanali (14,30) - attesa 440.000

* Flussi capitale febbraio (15,00)

* Produzione industriale marzo (15,15) - attesa 0,7%

* Utilizzo capacità produttiva marzo (15,15) - attesa 73,3

ASTE DI TITOLI DI STATO FRANCIA

* Tesoro, asta Btan a medio termine

* Tesoro, asta Oati indicizzati

GRAN BRETAGNA

* Tesoro, asta 900 milioni sterline Stock 2042, cedola 0,625%

BANCHE CENTRALI

USA

* A Washington Intervento Fisher, Fed Dallas, a panel su crisi finanziaria (15,00)

* A New York intervento Bullard, Fed St.Louis (18,15)

* A Charlotte interventi Lacker, Fed Richmond (16,30 e 21,15)

* A Pensacola intervento Lockhart, Fed Atlanta (19,40)

ZONA EURO

* A Francoforte la Bce pubblica bolletino mensile (10,00).

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below