Usa, sondaggio Reuters stime crescita 2010 stabile ma contenuta

mercoledì 14 aprile 2010 14:42
 

NEW YORK, 14 aprile (Reuters) - L'economia Usa dovrebbe crescere in maniera leggermente più sostenuta nel 2010 rispetto a quanto stimato in precedenza, ma un tasso di disoccupazione destinato a rimanere su livelli persistentemente alti terrà il costo del denaro sui minimi record attuali fino al quarto trimestre dell'anno.

Sono i risultati di un sondaggio Reuters sull'economia Usa.

L'indagine, su oltre 70 economisti, condotta la scorsa settimana, suggerisce che il pil Usa crescerà al tasso annuo del 3% nel 2010, dopo la contrazione del 2,4% del 2009. Il nuovo sondaggio Reuters aggiorna la stima della rilevazione condotta in marzo, che indicava una crescita del 2,9%.

Nel primo trimestre di quest'anno, prosegue il sondaggio, l'espansione del pil è stimata al 2,9%. Il dato ufficiale è atteso per il 30 aprile.

Il tasso di disoccupazione - al 9,7% in marzo - dovrebbe attestarsi sull'intero 2010 al 9,6%, rimanendo sopra quota 9% almeno fino a ottobre 2011, secondo il sondaggio Reuters. Nel 2011 il tasso di disoccupazione annuale dovrebbe risultare al 9,1%.

Secondo gli economisti interpellati da Reuters la Fed aspetterà il quarto trimestre prima di alzare il tasso sui Fed Fund, allo 0,5%. Tasso che poi verrà portato fino al 2,25% entro la fine del 2011.