Usa, deficit pubblico in calo di 8% in sem1 2010 - stampa

martedì 13 aprile 2010 11:44
 

WASHINGTON, 13 aprile (Reuters) - Il deficit del bilancio federale degli Stati Uniti è calato dell'8% nella prima metà del 2010, rispetto allo stesso periodo 2009, ha scritto il quotidiano americano Washington Post in un articolo sul suo sito.

Citando degli alti funzionari dell'amministrazione Obama, il Washington Post ha spiegato che la riduzione del deficit sarebbe dovuta a un aumento del gettito fiscale e a una spesa inferiore alle attese per il sostegno del sistema finanziario.

Il quotidiano ha anche scritto che se il trend continuerà in questa direzione per il resto dell'anno, vorrà dire che il deficit annuale sarà pari a 1.300 miliardi di dollari, circa 300 miliardi in meno rispetto alle proiezioni sul 2010 del governo di due mesi fa.

Il Tesoro aveva diffuso poco prima in giornata un documento nel quale si indicava che un totale di 181 miliardi di dollari sborsati per stabilizzare il sistema finanziario erano stati ripagati durante marzo, segnalando che le stime per il costo finale del programma stavano scendendo.

"Mentre la notizia positiva è la benvenuta, è prematuro e irresponsabile fare proiezioni del deficit sul bilancio dell'intero anno nel suo complesso", ha detto Kenneth Baer, portavoce del dipartimento Management e Budget della casa Bianca. "L'amministrazione pubblicherà le cifre riviste del deficit come parte del Mid-Session Review questa estate".

Nessun documento ufficiale sul deficit è previsto fino alla pubblicazione di quello di mezza estate. Il Washington Post ha detto che i funzionari hanno chiesto di rimanere anonimi perché i risultati sono preliminari e quelli per l'intero anno potrebbero non risultate tanto buoni.

La Casa Bianca ha previsto un deficit di bilancio di 1.600 miliardi di dollari quest'anno, pari a circa il 10,6% del prodotto interno lordo, il livello più alto dalla seconda guerra mondiale.

Ci si aspetta che i Repubblicani useranno l'aumento dei deficit di bilancio come grido di battaglia nelle elezioni di medio termine di novembre, cercando di spodestare i democratici incolpandoli per tali aumenti.

A febbraio il presidente Barack Obama ha istituito un comitato bipartisan per affrontare il deficit di bilancio, che sta esplodendo, al quale ha promesso ampia libertà di azione nel dare indicazioni che mettano il paese sulla strada di una responsabilità di bilancio.   Continua...