Usa, beni durevoli febbraio crescono per terzo mese consecutivo

mercoledì 24 marzo 2010 15:42
 

(Notizia in italiano)

WASHINGTON, 24 marzo (Reuters) - I nuovi ordini di beni durevoli prodotti negli Usa mostrano a febbraio il terzo mese consecutivo di miglioramento, forti del maggior accumulo di scorte da dicembre 2008 a questa parte.

I dati a cura del dipartimento al Commercio evidenziano un incremento di 0,5% dopo la crescita di gennaio rivista al rialzo a 3,9%.

Gli analisti interpellati da Reuters scommettevano su un ancor più positivo +0,7% dopo il rialzo di 2,6% visto a gennaio secondo la lettura preliminare.

A monte del miglioramento delle commesse sta soprattutto la forte espansione del settore aeronautica, che ha più che compensato la correzione di altre voci come auto e componentistica.

Gli ordini aeronautici a esclusione del settore difesa sono cersciuti il mese scorso di 32,7% dopo il balzo di 134,9% di gennaio, mentre quelli di veicoli mostrano una flessione di 1,9% dopo il -2,3% del mese precedente.

Gli ordini di beni durevoli rappresentano uno dei migliori anticipatori dell'attività manifatturiera, che a propria volta dà il polso sulle condizioni generali della congiuntura.

Al netto della voce trasporti le nuove commesse sono cresciute di 0,9% dopo la flessione di 0,6% di gennaio, variazione positiva che gli analisti vedevano ripetersi il mese scorso.

I beni capitali a eslusione del settore difesa, proxy delle spese per investimento, mostra un incoraggiante +1,1% dopo il -3,9% contro un consensus per +2,3%.

Le scorte di beni durevoli mettono infine a segno un incremento di 0,3%, massimo rialzo da dicembre 2008 dopo il +0,1% di gennaio.