Deficit, spesa corrente +4,2%, investimenti -12,7% - Istat

lunedì 1 marzo 2010 11:38
 

ROMA, 1 marzo (Reuters) - La spesa corrente, calcolata al netto degli interessi, è salita nel 2009 del 4,2% a fronte di un calo degli investimenti pubblici pari al 12,7%.

Lo rende noto l'Istat comunicando i dati sull'indebitamento netto dell'anno appena trascorso.

Le uscite totali si attestano a 798,854 miliardi e salgono del 3,1% sul 2008.

Le entrate totali sono diminuite dell'1,9% dopo esser salite dell'1,1% nel 2008. Le entrate correnti scendono del 3,6%.

"La più contenuta riduzione delle entrate complessive rispetto alle entrate correnti è da ascrivere all'aumento di introiti di carattere straordinario registrati in conto capitale", dice Istat riferendosi in particolare allo scudo fiscale, che ha generato un "importo di circa 5 miliardi".