GB, vendite dettaglio gennaio calo peggiore 1,5 anni

venerdì 19 febbraio 2010 11:17
 

LONDRA, 19 febbraio (Reuters) - Le vendite al dettaglio nel Regno Unito hanno segnato a gennaio il calo più brusco dell'ultimo anno e mezzo, evidenziando un andamento assai peggiore delle attese. A pesare sugli acquisti delle famiglie britanniche è stato soprattutto il maltempo, che ha spinto gli acquisti di prodotti per il consumo domestico ai minimi da oltre vent'anni.

La variazione delle vendite a gennaio è stata del -1,8% rispetto al mese precedente - a sua volta corretto a -0,2% su novembre - contro una previsione di un calo dello 0,5%. Sull'anno, gennaio mostra invece una crescita dello 0,9% da quella del 2,4% messa a segno a dicembre, mentre le stime vedevano per gennaio un +1,1%.

I dati sottolineano la fragilità della ripresa nel paese e stanno suscitando qualche timore in vista dell'aggiornamento sul pil dell'ultimo trimestre 2009. D'altro canto, sottolineano alcuni analisti, la lenta rimessa in moto dei consumi potrebbe indurre le autorità monetarie a non toccare i tassi ancora per molto tempo.

"Potenzialmente, solleva il dubbio di una doppia recessione", dice George Buckley di Deutsche Bank. "Non penso che succeda, ma penso che con tutte le questioni sul tappeto, dall'aumento dell'Iva al maltempo, dalla fine dell'espansione dell'offerta di moneta a quella degli incentivi all'auto, c'è ragione per una certa preoccupazione".