Confindustria,tavoli anticrisi con banche contro stretta credito

venerdì 5 febbraio 2010 17:06
 

ROMA, 5 febbraio (Reuters) - Confindustria vuole costituire in varie città italiane tavoli congiunti banche-imprese per scongiurare il rischio di credit crunch.

Lo ha annunciato la presidente Emma Marcegaglia nel corso di un convegno sulle piccole e medie imprese.

"Il combinato disposto di Basilea II e III con i bilanci delle aziende anche peggiori dell'anno passato rischiano di far partire una restrizione creditizia. Dobbiamo cercare di gestire questa situazione", ha detto la Marcegaglia commentando l'iniziativa.

"Con una ulteriore restrizione del credito rischieremmo di ammazzare questi piccoli segnali di ripresa", ha aggiunto la Marcegaglia.

Il consigliere delegato di Intesa Sanpaolo (ISP.MI: Quotazione), Corrado Passera, ha esortato le imprese a "fare piani convincenti perché ci sia qualcosa su cui basarsi per una valutazione migliore di quella che emergerebbe dai bilanci, perché non bastano le sole garanzie". Passera ha chiesto in particolare alle imprese di presentare dati interinali su ordini, liquidità e fatturato che "possano servire a una banca a stare più vicino".