M&A,attività vista crescere in 2010, tornano fondi buyout-report

martedì 2 febbraio 2010 16:21
 

MILANO, 2 febbraio (Reuters) - L'attività di M&A nel segmento del mid-market è vista crescere sensibilmente nel 2010 rispetto all'anno scorso.

E' quanto si legge in un report della società di consulenza M&A International Inc.

Intitolato "M&A has returned as a key corporate development tool", il documento riporta le previsioni degli oltre 600 professionisti che lavorano nel gruppo a livello internazionale.

Il sondaggio evidenzia che il mercato è tuttora favorevole ai compratori, ma i venditori progressivamente acquisiscono maggiore potere negoziale.

Praticamente scomparsi dall'elenco dei protagonisti dell'attività di M&A negli ultimi due anni, gli operatori di private equity sono visti sedersi nuovamente ai tavoli delle trattative, tornando ad essere concorrenti dei compratori industriali.

Nel corso della conference call di presentazione del report, Hans Bethge, dell'ufficio di Amburgo di M&A International, ha spiegato che anche quest'anno "i driver dei deal (in Europa) saranno le situazioni distressed".

Bethge ha aggiunto che "il private equity l'anno scorso ha toccato il punto di minimo e ha adottato un nuovo modello di approccio al mercato", focalizzandosi su comparti specifici (clean tech in particolare), raccogliendo fondi dedicati ad investimenti in società sottocapitalizzate o in condizioni distressed, creando partnership con operatori industriali.

La crescente disponibilità di credito, però, conclude il report, sta lentamente riportando in auge le operazioni di leveraged buyout tradizionali.