PUNTO 1 - Italia, fiducia consumatori Isae gennaio cala a 111,7

martedì 26 gennaio 2010 13:00
 

(riscrive integrando dati Isae, aggiunge commenti, dati Istat vendite al dettaglio)

MILANO, 26 gennaio (Reuters) - Inversione di rotta dell'indice della fiducia dei consumatori Isae che, dopo due rialzi consecutivi, cala a gennaio a 111,7 dal 113,7 di dicembre e sotto le attese degli analisti a 113,5. A trascinare l'indice al ribasso sono state soprattutto le previsioni per i prossimi mesi e in particolare i timori su disoccupazione e inflazione, secondo gli analisti consultati da Reuters dopo l'uscita dei dati dell'Isae.

L'indice aggregato dell'istituto di ricerca che valuta le attese degli italiani per i prossimi mesi è sceso a 101,1 da 106,3.

"Il dato sulla fiducia dei consumatori è molto sotto le attese e peggiore di quello di dicembre, a causa del calo delle componenti prospettiche legato soprattutto alle attese di disoccupazione", spiega Carmela Pace, economista di Mps Capital Services.

Il sondaggio Isae registra infatti un balzo delle attese di incremento della disoccupazione, che passano a 83 da 76 della scorsa rilevazione.

Lo scorso novembre, secondo gli ultimi dati dell'Istat, il tasso di disoccupazione aveva toccato i massimi da marzo 2004, salendo all'8,3%.

Oltre all'inflazione, preoccupa gli italiani il rialzo dei prezzi. "Da un lato pesano i timori occupazionali, dall'altro si prevede un ritorno all'inflazione", spiega Paolo Mameli, economista di Intesa SP, che sottolinea come siano peggiorate le opinioni sul quadro economico generale (a 88,8 da 92,4), mentre abbiano retto quelle sulla situazione personale (a 123,4 da 123,7)".

"Negli scorsi mesi il calo dell'inflazione aveva sostenuto la fiducia, ma a gennaio si è tornati a prevedere un leggero rialzo dell'inflazione passata e le attese sui prezzi, pur restando negative, sono aumentate rispetto alle ultime rilevazioni", precisa l'economista.   Continua...