MONETARIO - Cosa succede oggi mercoledì 27 gennaio

mercoledì 27 gennaio 2010 07:37
 

* A Bruxelles si tiene l'audizione su vigilanza finanziaria Ue alla presenza di Mario Draghi nella sua veste di presidente del Financial Stability board. Ieri, nel corso dell'incontro con i principali banchieri italiani, secondo quanto riferito da fonti il governatore ha chiesto informazioni sulla destinazione dei capitali sanati con lo scudo fiscale.

* A Davos ha inizio il meeting annuale del World Economic Forum, che avrà termine il 31 gennaio. Al centro dell'evento quasi certamente i rischi che perdurano del sistema bancario

* Da Bruxelles, alle 10, arriva l'Indice Economico del Conference Board relativo a dicembre.

* Il primo ministro giapponese Hatoyama ha detto che non si può dire che il Giappone sia in una spirale deflattiva, ma il governo ha bisogno di cooperare con la banca centrale per combattere la deflazione. Shirakawa ha detto che è la mancanza di domanda alla base della deflazione.

* E dal Giappone sono arrivate nella notte le cifre sulla bilancia commerciale relative a dicembre che hanno mostrato un rialzo dell'export del 12,1% su anno, secondo il dato fornito dal minister, sopra le stime per un rialzo limitato al 7,6%. Le importazioni sono invece scese del 5,5% su base tendenziale a fonte di stime per un calo di 10,4%. Un altro dato mostra che è stata la Cina la prima detsinazione dell'export giapponese nel 2009, avendo superato gli Usa.

* Il greggio Usa è sceso sotto i 75 dollari al barile, con la forza del dollaro che è riuscita a pesare di più dell'inatteso calo delle scorte mostrato dal dato Api. Si attendono oggi le scorte Eia, che secondo le stime dovrebbero mostrare un rialzo del greggio di 1,4 mln barili. Alle 7,25 circa il futures a marzo sul greggio Usa vale 74,68 dollari al barile con un calo di 3 centesimi, mentre la stessa scadenza sul Brent sale di 1 centesimo a 73,30 dollari.   Continua...