Grecia, ministri finanziari Ue chiedono revisione statistiche

giovedì 14 gennaio 2010 15:48
 

BRUXELLES, 14 gennaio (Reuters) - I ministri finanziari dell'Unione europea chiederanno la prossima settimana alla Grecia di rivedere l'intero sistema delle proprie statistiche. La richiesta arriva a seguito del rapporto della Commissione europea che definito i dati greci su debito e disavanzo inaffidabili e soggetti a condizionamenti politici.

I ministri finanziari della zona euro discuteranno il rapporto della Commissione europea lunedì, mentre la questione sarà affrontata da tutti i 26 ministri dell'Unione nell'Ecofin di martedì.

"L'Ecofin rileva che il problema sollevato dal rapporto della Commissione deve essere affrontato in maniera prioritaria, in quanto coinvolge direttamente l'intero processo di controllo delle politica economica dell'Ue e dell'Unione monetaria", si legge nella bozza del documento dei ministri finanziari.

"Alla luce di tali preoccupazioni l'Ecofin raccomanda con forza al governo greco di fare in modo che vengano affrontate adeguatamente tutte le questioni metodologiche e le procedure tecniche relative al servizio statistico nazionale, nonchè il miglioramento delle strutture istituzionali e di governance, così come identificate nel rapporto", si legge nella bozza, che Reuters ha potuto vedere.

La Commissione Ue si è mossa su richiesta dei ministri delle Finanze europei, dopo che il nuovo governo socialista greco ha dovuto rivedere il dato sul deficit 2008 al 7,7% del pil, dal 5% comunicato lo scorso aprile.

Eurostat ha affermato di non poter certificare i dati greci del 2008, a causa di un sostanziale numero di domande di chiarimento cui la Grecia non ha dato risposta, su argomenti quali fondi pensionistici, spese sanitarie e transazioni tra governo e aziende pubbliche.