Inflazione potrebbe registrare nuovi aumenti in 2010 - Isae

lunedì 4 gennaio 2010 14:36
 

ROMA, 4 gennaio (Reuters) - Nel 2010 l'inflazione potrebbe registrare nuovi aumenti, rileva l'Isae commentando i dati sull'aumento dei prezzi al consumo in Italia dell'anno che si è appena concluso.

L'Istat ha rilevato che l'inflazione media nel 2009 ha segnato un +0,8%, al suo minimo da 50 anni. A dicembre l'indice Nic ha visto un incremento dello 0,2% su mese e dell'1% su anno.

"L'andamento dell'indicatore destagionalizzato suggerisce che all'inizio del 2010 la dinamica dei prezzi potrebbe registrare nuovi aumenti. Nei primi mesi dell'anno, del resto, si concentrano usualmente gli adeguamenti per diverse voci dei bilanci delle famiglie", spiega la nota, ricordando tra gli altri l'aumento del canone Rai (+1,4%), delle tariffe del gas (+2,8).

"In una prospettiva di breve termine, anche le indicazioni che si ricavano dalle indagini congiunturali confermano una moderata risalita dell'inflazione nei mesi a venire", che riflette la crescita dalle quotazioni delle materie prime e il calo delle spinte alla graduale riduzione dei prezzi lungo la catena dell'offerta.

"L'inversione di tendenza nelle attese sui prezzi sembra confermata anche per i consumatori: la dinamica futura dell'inflazione è vista estremamente moderata ancora per i prossimi dodici mesi, pur evidenziando il superamento del punto di minimo", conclude l'Isae.