Pil, in 2009 -4,5/4,6%, per il 2010 atteso a +1,1/1,2% - Scajola

lunedì 4 gennaio 2010 08:15
 

MILANO, 4 gennaio (Reuters) - Nel 2009 il Pil italiano scenderà del 4,5-4,6%, mentre le stime per il 2010 sono di una crescita dell'1,1-1,2%.

Lo afferma il ministro allo Sviluppo Economico, Claudio Scajola, in un'intervista a La Stampa.

Nell'anno appena concluso, "il Pil chiuderà intorno a -4,5/-4,6%, meno di quanto ipotizzato in precedenza ma comunque un dato molto severo", dice il ministro. "Credo che il 2010 sarà un anno comunque complesso, ma meno difficile: si prevede un aumento di Pil dell'1,1/1,2%", a fronte di ultime stime ufficiali di +0,7%.

Scajola definisce l'anno 2009 "il più brutto da decenni", anche se "ha evidenziato la capacità di tenuta complessiva del sistema industriale italiano, a differenza di altri". Nell'anno, "la produzione industriale segnerà un calo del 15%".

 

AGGIORNAMENTO

  • Italy
  • US
  • UK
  • Europe
Pil, in 2009 -4,5/4,6%, per il 2010 atteso a +1,1/1,2% - Scajola | Notizie | Macroeconomia | Reuters.com
    chart
  • FTSEMIB
    19,289.54
    -0.03%
  • FTSE Italia All-Share Index
    21,090.56
    +0.02%
  • Euronext 100
    931.33
    -0.16%