Germania, Ifo alza stima crescita 2010 a 1,7% da -0,3%

martedì 15 dicembre 2009 11:14
 

BERLINO, 15 dicembre (Reuters) - L'Istituto economico Ifo ha rivisto al rialzo le stime di crescita del Pil tedesco per quest'anno e per il prossimo avvertendo, tuttavia, che le condizioni restrittive del credito e la fine degli stimoli governativi lasceranno la prima economia d'Europa in una condizione di maggiore debolezza.

Ifo prevede, per il 2009, una flessione del Pil del 4,9%, la peggiore dal dopoguerra, anche se la stima è migliore rispetto a quella di giugno, quando era stata stimata una contrazione del 6,3%. Per l'anno prossimo l'istituto si aspetta una crescita dell'1,7% rispetto ad una previsione precedente di una discesa dello 0,3%. Nel 2011, secondo l'Ifo, il Pil dovrebbe rallentare all'1,2%.

L'istituto non si aspetta, infine, che la Banca centrale europea alzi i tassi di interesse prima del 2011. Il rapporto deficit/Pil dovrebbe chiudere al 3% quest'anno prima di lievitare al 5,1% nel 2010 e al 5,5% nel 2011.