Aiuti G8 ad Africa, Italia pagherà tutto - Tremonti

venerdì 12 giugno 2009 17:23
 

LECCE, 12 giugno (Reuters) - L'Italia onorerà gli impeni presi in sede G8 per aiutare l'Africa.

Lo ha detto il ministro dell'Economia Giulio Tremonti a margine di una conferenza stampa al G8 finanziario in corso nel Salento.

"L'Italia pagherà tutto" ha detto il ministro in risposta a una domanda circa i ritardi nei finanziamenti dell'Italia evidenziati ieri dal rapporto annuale dai promotori della campagna antipovertà One.

Secondo il rapporto il gruppo degli otto Paesi più industrializzati non sta rispettando nel complesso gli accordi sottoscritti con il patto del 2005 di aumentare più del doppio gli aiuti all'Africa entro il 2010, con Francia e Italia di gran lunga al di sotto dei loro impegni.

Il rapporto fa riferimento agli impegni presi dal G8 al summit di Gleneagles, Scozia, nel 2005, di incrementare più del doppio gli aiuti all'Africa a 25 miliardi di dollari entro il 2010. Secondo il rapporto alla fine del 2008 i Paesi del G8 erano solo a un terzo dell'obiettivo e saranno solo a metà alla fine di quest'anno. La maggior parte dell'inadempienza, circa l'80%, è rappresentata dai mancati aiuti all'Africa da Italia e Francia.

"Alcuni membri del G8 hanno raggiunto e persino superato gli obiettivi che si erano posti. Altri, in particolare Italia e Francia, hanno fatto progressi straordinariamente modesti e stanno danneggiando la credibilità collettiva del G8", spiega il rapporto, rilevando che altri Paesi hanno speso invece miliardi dei loro budget per stimolare la ripresa di economie povere.