PUNTO 1 - Usa, vendite dettaglio a maggio crescono +0,5%

giovedì 11 giugno 2009 16:21
 

(aggiunge dettagli)

NEW YORK, 11 giugno (Reuters) - Il prezzo della benzina negli Stati Uniti è uno dei fattori determinanti nell'incremento delle vendite al dettaglio, che in maggio sono cresciute dello 0,5% dopo la decrescita nei due mesi precedenti.

Spinta dai rincari del greggio, la benzina ha toccato ieri i 2,63 dollari al gallone, un incremento di 9 punti percentuali rispetto all'ultimo fine settimana di maggio, considerato l'inizio della stagione degli spostamenti estivi.

L'incremento del valore delle vendite di benzina in maggio è stato pari al 3,6%. Al netto di tale impatto, il valore complessivo delle vendite al dettaglio è cresciuto del 0,2% anziché dello 0,5%.

Per gli automobilisti e i trasportatori americani si prefigura un'altra estate difficile, dopo quella dell'anno scorso.

Dall'inizio dell'anno il prezzo del greggio è cresciuto del 50%. Martedì ha superato i 70 dollari al barile per la prima volta dallo scorso novembre.

In seguito alla dinamica dei prezzi del petrolio, l'Energy Information Administratio ha ritoccato le proprie stime del prezzo medio della benzina durante i mesi estivi. Soltanto un mese fa prevedeva un valore di 2,21 dollari, ora si attende un prezzo medio di 2,70 dollari al gallone. Valori comunque lontani dai record dell'estate 2008 di oltre 4 dollari al gallone.