Produzione industriale,problema è fiducia consumatori-Berlusconi

giovedì 11 dicembre 2008 16:37
 

BRUXELLES, 11 dicembre (Reuters) - Il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, non è stupito dai dati forniti ieri dall'Istat sul crollo della produzione industriale e crede che il modo per uscire dall'attuale crisi economica sia quello di dare fiducia ai consumatori, per far riprendere i consumi, altrimenti la crisi sarà lunga e profonda.

Berlusconi ha commentato i dati dell'Istat parlando con i cronisti al termine dell'incontro dei leader del Partito popolare europeo, prima della riunione del Consiglio Ue.

"Tutta l'Europa è in questa situazione. Ho parlato con la [cancelliera tedesca Angela] Merkel che ha dati [sulla produzione industriale] ancora peggiori dei nostri", ha risposto Berlusconi ai cronisti che li chiedevano un commento dei dati Istat.

Il Cavaliere ha poi aggiunto: "Che ci sia una crisi non lo abbiamo mai negato, ma continuiamo a dire che la crisi dipende dal comportamento dei cittadini consumatori. Se si lasciano prendere dal timore e riducono i loro consumi è chiaro che la crisi sarà più profonda e più lunga. Il fattore psicologico oggi è assolutamente prevalente. Avendo le banche garantito la liquidità ed il credito necessario alle imprese ed ai consumatori" il problema è ora di fiducia dei consumatori.