Ocse - leading indicator, flessione rallenta, ripresa in Italia

lunedì 11 maggio 2009 12:44
 

PARIGI, 11 maggio (Reuters) - La flessione delle maggiori economie mondiali industrializzate ed emergenti continua, ma ad un ritmo meno marcato rispetto al mese precedente.

Alcuni segni di miglioramento sembrano emergere in Italia Francia e Regno Unito, mentre per Usa, Giappone, Brasile e Russia l'outlook è particolarmente debole.

Lo dice il 'leading indicator' di marzo pubblicato oggi dall'Ocse.

Per l'insieme dei Paesi Ocse l'indicatore è diminuito di 0,1 punti a 92,2 ed è inferiore di 9,5 punti rispetto al livello osservato nell'analogo mese dell'anno scorso.

Per la zona euro, però, è salito di 0,2 punti a 94,2 (ma -7,9 punti sui 12 mesi). In quest'ambito si muove anche l'Italia con un +0,7 punti rispetto a febbraio, o 97,4 (ma sempre -3,4 punti rispetto al 2008).

Per i Paesi del G7 l'indicatore registra un -0,3 punti a 91,4, con un -10,3 sui 12 mesi.

Discesa marcata per gli Usa, con l'indicatore a -0,6 punti o 89,09, -11,8 rispetto ad un anno prima. Tra i peggiori, un -1,9 si è registrato in Brasile, -1,4 in Russia, -1 in Giappone e -0,4 in Canada.