Usa, scorte ingrosso gennaio a -0,7%, calano meno di attese

martedì 10 marzo 2009 16:15
 

WASHINGTON, 10 marzo (Reuters) - Le scorte Usa all'ingrosso sono scese a gennaio per il quinto mese consecutivo, ma la contrazione è stata inferiore alle attese.

Lo ha reso noto il dipartimento del Commercio, precisando che il calo è stato dello 0,7% rispetto al rivisto -1,5% di dicembre.

Le scorte sono state minate in particolar modo da un calo record del 4,8% delle auto e del 3,5% nelle forniture, sulla scia del taglio di produzione deciso da molte società per fronteggiare un rallentamento della domanda.

Gli analisti interpellati da Reuters avevano stimato per le scorte una contrazione dell'1%.

In calo anche le vendite di beni durevoli, che hanno pesato sulla percentuale delle vendite generali, scese a un tasso record del 6,5%.

A gennaio il rapporto tra scorte e vendite, che rappresenta il periodo necessario a decumulare le scorte all'attuale ritmo di vendita, si è attestato a 1,30 mesi, il livello più alto dal gennaio 2002, dagli 1,27 mesi di dicembre.