PUNTO 1 - Usa, Tesoro lancia rinnovato piano salvataggio banche

martedì 10 febbraio 2009 18:55
 

(Aggiunge dettagli)

WASHINGTON, 10 febbraio (Reuters) - Il Tesoro Usa ha rivelato un piano di salvataggio finanziario rinnovato per ripulire fino a 500 miliardi di asset compromessi dai conti delle banche e sostenere il settore con 1.000 miliardi in nuovi prestiti attraverso un programma esteso della Fed.

Il ribattezzato "Financial Stability Plan", lanciato dal segretario al Tesoro Timothy Geithner, devolverà anche 50 miliardi in fondi federali di salvataggio per cercare di contenere i pignoramenti delle abitazioni e alleggerire l'impatto della crisi immobiliare che affligge adesso l'intera economia.

Il Tesoro ha detto che verrà stabilito un fondo d'investimento pubblico-privato sostenuto con denaro del governo, per influenzare il capitale privato in modo che i cosiddetti asset tossici possano essere espulsi dal sistema bancario. La speranza è che questo dia alle banche la possibilità di tornare a fare prestiti.

Geithner ha riconosciuto che un profondo scetticismo si è sviluppato sulla correttezza e l'efficienza del programma di salvataggio banche di 700 milioni di dollari approvato dal Congresso in ottobre. Il segretario del Tesoro ha detto che i leader di alcune istituzioni finanziarie che hanno ricevuto il denaro hanno compromesso la fiducia di cui c'è bisogno per rendere il salvataggio delle banche effettivo.

"Vedere l'alto ammontare di denaro dei contribuenti dato alle stesse istituzioni finanziarie che hanno contribuito a provocare la crisi, con scarsa trasparenza e con superficialità, ha aumentato la sfiducia pubblica" ha detto Geithner.

In un'intervista a Bloomberg, Geithner ha anche detto che prima di annunciare i dettagli si assicurerà della completa correttezza del piano per evitare incertezza sul mercato e che l'attuale piano tenta di agire su un campo più vasto dato che la precedente strategia era troppo limitata.

Il segretario al Tesoro ha inoltre detto che eviterà di interferire con l'indipendenza della Fed e che insieme al presidente della Fed, Ben Bernanke, starà attento a non mettere l'istituto centrale nella posizione di fare troppo.