10 dicembre 2008 / 11:34 / 9 anni fa

PUNTO 3 - Pil Italia, tengono consumi trim3, male export

(aggiunge previsioni Confindustria in quinto paragrafo e ottavo paragrafo)

di Valentina Za e Giuseppe Fonte

MILANO, 10 dicembre (Reuters) - L‘economia italiana è in recessione e, se il rallentamento dell‘inflazione evita una caduta dei consumi, la debolezza della domanda mondiale frena l‘export, deprimendo gli investimenti delle imprese.

Questa la fotografia scattata dai dati definitivi sul terzo trimestre diffusi oggi da Istat, che ha confermato una contrazione del prodotto interno lordo dello 0,5% tra luglio e settembre sui tre mesi precedenti.

Sommato alla caduta dello 0,4% registrata in aprile-giugno, il secondo trimestre consecutivo di crescita negativa per la terza economia dell‘euro sancisce uno stato di recessione tecnica destinato con ogni probabilità a protrarsi.

“Mi aspetto un quarto trimestre peggiore del terzo”, afferma a questo punto Luigi Speranza di Bnp Paribas.

In base ai calcoli di Confindustria il Pil si contrarrà dello 0,8% negli ultimi tre mesi dell‘anno.

A fine settembre il Pil acquisito per l‘anno in corso è di -0,3%, secondo Istat. La prevista contrazione del Pil nell‘ultimo trimestre è destinata quindi a peggiorare ulteriormente la media d‘anno.

PRODUZIONE INDUSTRIALE IN CALO OLTRE ATTESE A OTTOBRE

Dopo essere crollata del 2,6% su mese in settembre, la produzione industriale ha continuato a scendere in ottobre. Il dato pubblicato in mattinata da Istat evidenzia un calo dell‘1,2%, superiore all‘attesa flessione di 0,8%.

Sulla base del dato di ottobre, Isae prevede che nel trimestre la produzione manifatturiera segnerà una contrazione del 3,6% rispetto allo stesso periodo del 2007. Per il solo mese di novembre Confindustria vede la produzione in calo dell‘1,8% su ottobre.

Anche le cifre odierne sull‘industria evidenziano la relativa tenuta dei beni di consumo, la cui produzione segna +0,8% su mese a fronte del calo dell‘1,5% di quella di beni strumentali. Meno 2,1% per i beni intermedi.

“In una situazione negativa i consumi, grazie al calo del prezzo del greggio e del tasso di inflazione, riescono a restare a galla, senza indurci però a grandi ottimismi”, osserva Giovanni Zanni di Csfb. “Dobbiamo prepararci a un quarto trimestre 2008 e a un primo trimestre 2009 fortemente compromessi e dominati da grande incertezza”.

Nei tre mesi a settembre la spesa delle famiglie è salita di 0,1% su trimestre, al pari di quella della pubblica amministrazione.

La discesa dell‘inflazione sull‘onda della forte correzione del petrolio in una congiuntura debole sostiene il potere d‘acquisto offrendo respiro ai consumi, ma l‘atteso aumento della disoccupazione minaccia in prospettiva la spesa delle famiglie. “L‘indebolimento del mercato del lavoro, che per la prima volta in molti anni nel 2009 potrebbe vedere una contrazione dell‘occupazione in media d‘anno, si ripercuoterà negativamente sui consumi”, prevede Paolo Pizzoli di Ing.

Nell‘immediato tuttavia è netto il contrasto tra la tenuta dei consumi e la frenata dell‘1,9% segnata dagli investimenti.

“Sono scesi in particolare gli investimenti in macchinari e attrezzature, la componente ‘core’ degli investimenti delle imprese”, sottolinea Paolo Mameli di Intesa SanPaolo.

A deprimere le scelte di investimento delle imprese c’è l‘indebolimento della domanda mondiale che fa registrare all‘export italiano una caduta dell‘1,6% nei tre mesi a settembre. Con le importazioni in flessione dello 0,5% il contributo dell‘export netto al dato del Pil è stato negativo per 0,3%, pari a quello della domanda nazionale escluse le scorte. Ad attutire l‘impatto negativo della domanda interna sul Pil è intervenuto tuttavia l‘aumento delle scorte che hanno contribuito positivamente per lo 0,1% al Pil.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below