PUNTO 2-Italia,produzione indica moderazione recessione,male Pil

mercoledì 10 giugno 2009 15:39
 

(Aggiunge commenti Tremonti, Scajola, Isae e Confindustria)

MILANO, 10 giugno (Reuters) - Nonostante un dato del Pil relativo al primo trimestre che rappresenta il risultato peggiore dall'inizio della nuova serie storica nel 1980, il rimbalzo della produzione industriale di aprile indica per gli economisti una moderazione della recessione per l'Italia.

Gli analisti riconoscono la natura squisitamente tecnica del rimbalzo della produzione di aprile, ma sottolineano la svolta del dato pubblicato oggi.

Il dato sull'output industriale potrebbe essere proprio quel segnale 'hard' di un cambiamento del clima economico che hanno invocato nelle ultime settimane sia il governatore della Banca d'Italia Mario Draghi sia il ministro dell'Economia Giulio Tremonti per confermare le note positive giunte da alcuni indicatori 'soft' come le indagini congiunturali.

"Una ripresa significativa è ancora lontana ma il peggio sembra essere passato" dice Paolo Mameli di Intesa SanPaolo.

"Il dato di oggi sul Pil non dovrebbe portarci a rivedere la nostra stima di -5,3% per il 2009, perché se il primo trimestre è stato ancora peggiore rispetto alla prima lettura, c'è già qualche segnale di miglioramento come dimostra il dato, sempre di oggi, sulla produzione industriale in aprile" dice ancora Mameli.

In aprile l'indice destagionalizzato della produzione industriale è salito dell'1,1% in termini congiunturali da -4,5% di marzo. Il dato è superiore al consensus che indicava un rimbalzo di +0,5%. Si tratta della prima variazione positiva dal mese di aprile di un anno fa.

L'indice corretto per i giorni lavorativi ha registrato sempre in aprile -24,2% su base annua, dal -23,8% di marzo, rispetto al consensus di -24,5%.   Continua...