Tremonti suggerisce prudenza in stime Pil 2009 dopo dati Istat

mercoledì 10 giugno 2009 14:33
 

SIENA, 10 giugno (Reuters) - Il ministro dell'Economia Giulio Tremonti suggerisce prudenza dopo i dati con cui oggi il Pil ha peggiorato le stime sul Pil del primo trimestre, in calo del 2,6% su trimestre.

"Prudenza, prudenza", ha risposto a chi chiedeva se con questi dati sia prevedibile che il governo riveda al ribasso la sua stima per il 2009 che indica una contrazione del 4,2%.

"Siamo ancora in terra incognita, non c'è mai stata una crisi fatta così, per origine, per dimensione, per dinamica", ha aggiunto.

Tremonti ha poi spiegato che sul fatto di dover dare una stima governativa "se sono obbligato per legge di mettere un numero, rispetto la legge. E' giusto fare quegli esercizi ma quello che abbiamo convenuto - e ridevano tutti - con i ministri della nostra area a Bruxelles è che il vero stimolo non consiste nel darti il bonus per comprare qualcosa ma nello staccarti la televisione".

Secondo il ministro dell'Economia "in questo periodo modelli matematici fatti nel presupposto di un mondo che c'era e non c'è più sono meno credibili. Lo sanno anche loro".

Più in generale Tremonti ha ribadito che "la crisi c'è ma l'Italia ha elementi di forza che la mettono in una posizione diversa rispetto agli altri Paesi".