Tav, governo non userà legge obiettivo - Matteoli

martedì 29 luglio 2008 19:33
 

ROMA, 29 luglio (Reuters) - Per la costruzione della linea ferroviaria ad alta velocità tra Torino e Lione, il governo non si avvarrà della legge obiettivo, ma procederà attraverso la consultazione con gli enti locali.

Lo ha detto il ministro dei trasporti Altero Matteoli dopo un incontro a Palazzo Chigi sulla Tav con il sottosegretario alla presidenza del consiglio Gianni Letta, il presidente dell'Osservatorio sulla Torino Lione Mario Virani e l'ad di Fs Mauro Moretti.

"Intendiamo procedere sulla strada della consultazione con gli enti locali. Non ci avvarremo della legge obiettivo. É sempre chiaro però che l'opera s'ha da fare" ha detto Matteoli, aggiungendo che "per l'intera progettazione ci sarà una governance unitaria" e che ci sarà anche unitarietà di finanziamenti sull'intera linea. Gli enti locali saranno costantemente consultati".