PUNTO 1-Usa,occupati dicembre meglio stime,disoccupazione a 7,2%

venerdì 9 gennaio 2009 15:10
 

(aggiunge dettagli)

WASHINGTON, 9 gennaio (Reuters) - Gli occupati del settore non agricolo sono diminuiti di 524.000 unità nel mese di dicembre, una discesa migliore delle stime degli economisti che avevano previsto una contrazione di 550.000 posti.

Il dato di dicembre, diffuso oggi dal Dipartimento del Lavoro, porta il tasso di disoccupazione al 7,2% - il più alto dal 1993 - a fronte di un consensus del 7%.

Nel 2008 sono stati persi un totale di 2,6 milioni di posti, il maggiore calo dal 1945.

"Da qualsiasi parte li si guardi, questi numeri sono brutti. Il numero di occupati è stato leggermente migliore delle previsioni del consensus ma abbiamo assistito a un considerevole balzo del tasso di disoccupazione che adesso è al 7,2%", ha commentato a caldo Matt Esteve, trader sui cambi per Tempus Consulting a Washington.

Arpitha Bykere, analista di Rgemonitor.com a New York stima che verranno soppressi tra i 500.000 e i 600.000 posti in ciascuno dei primi mesi del 2009.

"Ci aspettiamo che il tasso di disoccupazione raggiunga l'8% entro metà 2009", ha detto l'analista.

Parlando alla Cnbc Bill Gross, direttore investimenti del gigante delle gestioni obbligazionarie Pimco ha previsto che potrebbero andare perduti altri 3 milioni di posti prima che si arrivi ad una svolta.   Continua...