Cina, economia rallenta in luglio, pesano riforme settore industriale

venerdì 12 agosto 2016 07:56
 

PECHINO, 12 agosto (Reuters) - Rallenta l'economia cinese in luglio, secondo quanto indicano diversi dati usciti questa mattina, rendendo probabili nuove misure di stimolo fiscale da parte di Pechino.

La produzione industriale ha rallentato la crescita, con un +6,0% su anno in luglio contro il 6,2% del mese precedente; le previsioni erano per un +6,1%. Rallentano anche le vendite al dettaglio: +10,2% su anno dal +10,6% di giugno, su stime per un 10,5%.

Numeri deludenti, i peggiori da 16 anni, sono poi giunti dal fronte degli investimenti, in un paese alle prese con la difficile ristrutturazione del vecchio settore industriale pubblico.

Tra gennaio e luglio la crescita degli investimenti in asset fissi è scesa all'8,1% dal 9% del periodo gennaio-giugno (su stime per un +8,8%), segnando la rilevazione più debole dal dicembre del 1999.

Presentando i dati in conferenza stampa, un portavoce dell'ufficio di statistica cinese ha affermato che l'economia del paese attraversa un periodo d'aggiustamento e che dovrà affrontare pressioni al ribasso.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia