Mezzogiorno, Pil 2015 sopra media nazionale, primo rialzo in 7 anni - Istat

lunedì 27 giugno 2016 14:11
 

ROMA, 27 giugno (Reuters) - Il Mezzogiorno nel 2015 è tornato a crescere dopo sette anni, e ha registrato il maggior incremento percentuale in termini di occupazione a livello territoriale.

Secondo i dati forniti oggi da Istat, il Pil del Mezzogiorno lo scorso anno è cresciuto dell'1% a fronte dell'aumento dello 0,8% a livello nazionale.

"Il Mezzogiorno registra il primo recupero del Pil dopo sette anni di cali ininterrotti", dice Istat in una nota, precisando che "la crescita del valore aggiunto è considerevole nel comparto agricolo (+7,3%), ma incrementi di un certo rilievo si osservano anche in quello del commercio, pubblici esercizi, trasporti, telecomunicazioni (+2,6%) e nelle costruzioni (+1,4%). L'industria in senso stretto segna invece una variazione quasi nulla, mentre il settore dei servizi finanziari, immobiliari e professionali è l'unico a presentare un calo (-0,6%)".

Buone notizie per le regioni del Mezzogiorno anche sul fronte dell'occupazione: l'anno scorso il numero di occupati è salito dell'1,5%, a fronte del +0,6% del dato nazionale.

Dal punto di vista occupazionale, "la crescita nel Mezzogiorno è trainata, oltre che dal risultato positivo dell'agricoltura, dal marcato incremento nei settori del commercio, pubblici esercizi, trasporti e telecomunicazioni (+2,7%) e nelle costruzioni".

Per il ministro del Lavoro Giuliano Poletti si tratta di dati "che infondono speranza e che vogliamo consolidare con le riforme. È una conferma che nel 2015 l'economia e l'occupazione hanno ripreso a crescere dopo lunghi anni di crisi".

Per quanto riguarda le altre aree, il Pil è cresciuto dell'1% nel Nord-Ovest e in linea con il dato nazionale nel Nord-Est, trainato in entrambe le aree dall'industria in senso stretto, e dello 0,2% nel Centro.

Il numero di occupati è cresciuto nel Nord-Ovest e nel Centro (+0,5% per entrambi), mentre c'è stato un calo dello 0,5% nel Nord-Est soprattutto a causa della "diminuzione registrata nelle costruzioni (-4,2%) e nel comparto commercio, pubblici esercizi, trasporti e telecomunicazioni (-1,6%)".

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia