Brexit, imprese tedesche relativamente poco preoccupate - sondaggio Ifo

mercoledì 22 giugno 2016 11:57
 

BERLINO, 22 giugno (Reuters) - Quasi due terzi delle imprese tedesche sono del parere che un'uscita della Gran Bretagna dall'Unione europea non avrebbe effetti particolarmente pesanti sulla loro attività.

Lo dice il più recente studio a cura dell'istituto per la ricerca economica Ifo, dove si mettono però in rilievo le differenze determinate dai settori e dalla dimensione delle imprese.

Delle società interpellate, il 61% dichiara che un'eventuale Brexit non avrebbe ricadute negative contro un solo 38% che ne paventa conseguenze deteriori.

Più preoccupate si dicono le imprese di ampia dimensione -- con oltre 500 dipendenti -- tra cui la percentuale dei pessimisti sulle conseguenze della Brexit sale al 53%.

Guardando ai singoli settori, sono i comparti elettronica, auto e metallurgico a temere le conseguenze di un addio di Londra alla Ue, mentre le imprese apparentemente meno sensibili sono quelle del settore alimentare e tessile.

Con un controvalore totale di 127,5 miliardi di euro, la Gran Bretagna è quinto partner commerciale per Berlino dopo Stati Uniti, Francia, Olanda e Cina. Viceversa, per Londra il mercato tedesco è primo in classifica, seguito dagli Usa.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia