Cina, capo istituto statistica licenziato, travolto da scandalo corruzione

venerdì 29 gennaio 2016 10:49
 

PECHINO, 29 gennaio (Reuters) - Il numero uno dell'istituto di statistica cinese è stato costretto a lasciare l'incarico, coinvolto nell'ultima stretta anti-corruzione in cui è da tempo impegnata Pechino, che lo aveva iscritto soltanto tre giorni fa nella lista degli indagati.

Lo dicono i media locali, facendo seguito alla comunicazione dell'Autorità anti corruzione di martedì scorso, secondo cui su Wang Bao'an gravava il sospetto di "reiterate e gravi violazioni disciplinari".

Prima di passare alla direzione dell'ufficio di statistica, Wang ha svolto dal 2012 ad aprile 2015 il ruolo di viceministro delle Finanze.

Non è stato possibile raggiungerlo per un commento né avere informazioni relativa a quale avvocato si incaricherà della sua difesa.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

  Continua...