Francia, settore privato rallenta su attentati, bene manifattura - Pmi

lunedì 23 novembre 2015 09:28
 

PARIGI, 23 novembre (Reuters) - Rallenta la crescita del settore privato francese in novembre, mese degli attentati a Parigi, anche se il buon andamento del manifatturiero contribuisce comunque a mantenere in crescita l'attività.

La stima flash dell'indice Pmi composito di novembre, elaborato da Markit, si è attestata a 51,3 punti, in calo dai 52,6 del mese precedente, ma ad ogni modo sopra la soglia di espansione dei 50 punti per il decimo mese consecutivo.

Il preliminare dell'indice Pmi servizi è sceso a 51,3 punti dai 52,7 di ottobre, su attese per una lettura a 52,6.

"Riteniamo che la ragione chiave per spiegare il rallentamento della crescita del settore servizi siano gli attentati" spiega il capo economista di Markit Chris Williamson. "Ma la storia ci dice che questi eventi tendono ad avere un impatto di durata molto breve".

Una nota positiva è arrivata dal settore manifatturiero, il cui indice Pmi è salito a livello preliminare a 50,8 punti dai 50,6 di ottobre: una crescita che rimane modesta, ma comunque il dato migliore dall'aprile 2014.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia