Economia Europa, atteso impatto limitato da attacchi Parigi-Unicredit

martedì 17 novembre 2015 15:50
 

MILANO, 17 novembre (Reuters) - Gli attacchi terroristici a Parigi della settimana scorsa potrebbero aver ripercussioni sull'economia europea attraverso numerosi canali, ma al momento sembra che le conseguenze saranno limitate.

Lo ha affermato il capo economista per la zona euro di Unicredit Marco Valli, durante la presentazione odierna dell'outlook 2016 della banca.

"È impossibile fare previsioni ora; i potenziali canali di trasmissione dello shock sono molteplici: implicazioni geopolitiche di larga scala o attraverso la fiducia di imprese e consumatori. Sempre ammesso che non ci siano nuovi fatti tragici" spiega Valli. "Ma va detto che in passato shock simili hanno avuto un impatto di breve termine, poi i fondamentali dell'economia sono riemersi; sempre che non si inseriscano altri eventi sistemici che però ora non possiamo prevedere".

L'economista aggiunge che al momento "non ci sono elementi per prevedere che dopo Parigi i consumi non si muovano in linea con il reddito disponibile" e che "ci possano essere cambiamenti nel tasso di risparmio", che nel corso del 2015 "per l'Italia si è stabilizzato all'11%".

Nel suo outlook, Unicredit prevede per il Pil italiano un'accelerazione a +1,4% nel 2016 dallo 0,8% stimati per il 2015, grazie anche a una politica fiscale che l'anno prossimo sarà espansiva. Per il 2017 è attesa una crescita dell'1,2%.

Per la zona euro le stime di Unicredit indicano un +1,9% il prossimo anno e un +1,6% per quello successivo.

Unicredit precisa che le stime presentate sono state finalizzate prima degli attentati di Parigi, che "aggiungono incertezza all'outlook", ma la banca afferma di ritenere comunque ancora valide le proprie assunzioni principali.

Unicredit prevede poi che nel meeting di dicembre la Bce taglierà di altri 10-15 punti base il tasso sui depositi marginali e annuncerà un potenziamento del programma di quantitative easing nell'ordine di 500 miliardi di euro.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia