Alitalia, cassa si esaurirà entro fine anno - Citigroup

lunedì 28 luglio 2008 18:20
 

ROMA (Reuters) - Le casse di Alitalia potrebbero svuotarsi dopo fine anno se non ci sarà una nuova iniezione di fondi.

Lo comunica un report degli analisti di Citigroup, aggiungendo che la compagnia italiana brucerà 550 milioni di euro nel corso del 2008, e che le casse di Alitalia erano sul punto di esaurirsi entro il terzo trimestre di quest'anno, ma che sono state risollevate dal prestito d'emergenza del governo.

"Il prestito di 300 milioni di euro (che è sotto indagine alla Commissione europea) dovrebbe aiutare Alitalia a sopravvivere fino alla fine del 2008 ma potrebbe essere insufficiente dal 2009 in poi", si legge nella nota di Citigroup.

Il governo italiano, che ha una quota del 49,9% della compagnia aerea, sta lavorando al suo terzo tentativo di salvataggio di Alitalia dopo che è fallita la trattativa con Air France-Klm.

Secondo Citigroup, "l'unica soluzione sensata" sembra essere una fusione tra Alitalia e AirOne, unita a un'azione che dimezzi la capacità della compagnia lasciando a terra i velivoli obsoleti. Secondo gli analisti è necessaria una iniezione di liquidità per 1 miliardo.

Citigroup ha dipinto un triste scenario delle prospettive finanziarie di Alitalia, prevedendo perdite nette per 720 milioni di euro quest'anno e forti svalutazioni della sua flotta.

Secondo gli analisti, alla presentazione dei risultati del secondo trimestre l'8 agosto, Alitalia registrerà una caduta del 20% del fatturato, per i tagli a Milano, e un calo del traffico del 23%.

 
<p>Un aereo Alitalia atterra all'aeroporto di Fiumicino. REUTERS/Max Rossi (ITALY)</p>