SINTESI -Italia chiude 2014 con picco disoccupazione e inflazione a minimo

mercoledì 7 gennaio 2015 13:07
 

(accorpa take, aggiunge commenti, dettagli, contesto)

* Tasso disoccupazione novembre schizza a 13,4%

* Poletti: assunzioni rinviate in attese Jobs act, effetti positivi solo nei prossimi mesi

* In 2014 inflazione frena a 0,2%, minimo da 1959

di Elvira Pollina

MILANO/ROMA, 7 gennaio (Reuters) - Si chiude con un nuovo massimo storico del tasso di disoccupazione e l'inflazione più bassa da 55 anni il 2014 dell'economia italiana, che ha vissuto il terzo anno consecutivo di recessione.

Secondo i numeri provvisori diffusi stamane da Istat, il primo è salito a novembre al 13,4% dal 13,3% di ottobre, mentre l'incidenza dei giovani disoccupati sul totale di quelli occupati o in cerca di lavoro è passata al 43,9% dal 43,3% di ottobre. In entrambi i casi si tratta dei tassi più alti dall'inizio delle serie storiche mensili nel 2004, e di quelle trimestrali, nel 1977.

Numeri particolarmente negativi che il governo imputa in parte a un atteggiamento attendista delle imprese in vista del parto del Jobs Act, la riforma del mercato del lavoro, i cui primi due decreti sono stati approvati alla vigilia di Natale.

Il provvedimento introduce e incentiva da quest'anno una forma contrattuale a tempo indeterminato per i nuovi assunti, che non godranno della protezione dell'articolo 18 per i licenziamenti economici.   Continua...