Usa, Pil trim3 rivisto al rialzo a 5%

martedì 23 dicembre 2014 15:01
 

WASHINGTON, 23 dicembre (Reuters) - L'economia degli Stati Uniti si è espansa nel terzo trimestre al ritmo più veloce degli ultimi 11 anni.

Il dipartimento del Commercio ha rivisto al rialzo le sue stime relative alla crescita del prodotto interno lordo a un ritmo del 5% a perimetro annuo dal 3,9% annunciato il mese scorso, facendo riferimento a spese per consumi e imprese più robuste di quanto considerato in precedenza.

Si tratta del ritmo di crescita più robusto dal terzo trimestre del 2003. Nel secondo trimestre l'economia Usa è cresciuta a un tasso del 4,6%.

Gli economisti interpellati da Reuters avevano previsto un incremento del 4,3%.

Anche se il ritmo di crescita è destinato a diminuire nel quarto trimestre, un rapido rafforzamento del mercato del lavoro e un calo dei prezzi dei carburanti dovrebbero dare abbastanza slancio all'economia nel 2015 per lasciare invariato l'orientamento della Federal Reserve di iniziare ad alzare i tassi di interesse entro metà del prossimo anno.

A sottolineare la robustezza dei fondamentali economici, la crescita della domanda interna è stata rivista al rialzo al 4,1% nel terzo trimestre, rispetto al precedente 3,2%. Si tratta del ritmo più sostenuto dal secondo trimestre del 2010.

La spesa per i consumi, che rappresenta oltre due terzi dell'attività economica Usa, si è espansa a un ritmo del 3,2%, il più rapido dal quarto trimestre del 2013, rispetto al precedente 2,2%.

La crescita negli investimenti delle aziende è aumentata al ritmo dell'8,9% dal 7,1%.

Riviste al rialzo anche le scorte e la spesa per le costruzioni residenziali. Tagliate invece la crescita dell'export al ritmo del 4,5%, rispetto alla precedente lettura del 4,9%, e le importazioni.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia