PUNTO 2-Russia, Putin dice che ripresa è "inevitabile" ma non offre soluzioni

giovedì 18 dicembre 2014 17:44
 

(Aggiunge dettagli da conferenza stampa)

MOSCA, 18 dicembre (Reuters) - Il presidente della Russia Vladimir Putin ha assicurato che l'economia del paese inevitabilmente si riprenderà dopo il crollo del rublo, ma non ha offerto soluzioni concrete per una crisi finanziaria che si sta aggravando.

In una conferenza stampa durata tre ore, Putin ha ricondotto a fattori esterni le cause dei problemi economici della Russia, accusando l'Occidente di aver provocato la crisi ucraina e di voler costruire un muro di Berlino virtuale per isolare il paese.

"Se la situazione si sviluppa in maniera non favorevole dovremo rivedere i nostri piani. Senza dubbio dovremo tagliare qualche spesa. Ma una svolta positiva e un riemergere dall'attuale situazione sono inevitabili" ha dichiarato Putin. "La crescita dell'economia globale continuerà e la nostra economia si riprenderà dall'attuale situazione".

Il presidente russo ha comunque affermato che potrebbero volerci due anni affinché il paese esca dalla crisi, assicurando tuttavia che banca centrale e governo stanno adottando le misure adeguate per sostenere il rublo, le cui difficoltà vanno spiegate con fattori esogeni.

Il rublo ha perso circa il 45% quest'anno contro dollaro, ma oggi rimbalza del 2,5% recuperando terreno dopo lo sbandamento avuto in concomitanza con il discorso di Putin. Il presidente ha assicurato che un apprezzamento della valuta locale è inevitabile e ha accuratamente evitato di usare la parola "crisi".

Putin ha dichiarato inoltre che la banca centrale non sprecherà le riserve in valuta estera per sostenere il rublo ma che l'attuale livello di tasso di interesse non sarà lo stesso per tutta la durata della crisi economica.

Nei primi 10 mesi il Pil del Paese è cresciuto dello 0,6-0,7% e, nonostante le turbolenze dei mercati, Putin ha assicurato che le entrate saranno superiori alle spese.

L'economia russa sta prendendo la strada della recessione complice un mix di bassi prezzi del petrolio, sanzioni occidentali per la crisi ucraina e problemi economici globali. Il rublo quest'anno ha perso il 46% nei confronti del dollaro.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia